Rome Hotels Direct

Le Attrazioni di Roma - Piazza della Bocca della Verità

Piazza delle Bocca della Veritá occupa l’antica area mercantile di Roma posta vicino alle sponde del Tevere che toccano l’Isola Tiberina. La zona comprendeva il Foro Olitorio (il mercato degli ortaggi), il Foro Boario (il mercato del bestiame) ed il Velabro, dove i banchieri ed i cambiavalute gestivano i loro affari. Dopo la caduta dell’Impero Romano d’occidente, tutta l’area passó sotto l’influenza dei bizantini e divenne una colonia greca.

Fino al 1868, la piazza fu utilizzata anche per le esecuzioni a morte. Ben 516 teste caddero per mano del famoso Mastro Ditta: il boia di Roma tra il 1796 ed il 1864. Per i visitatori di oggi, l’area presenta un bel complesso monumentale a cielo aperto con due templi pagani, un fontanile settecentesco, una chiesa ed un campanile medievale. Il Tempio di Vesta si chiama cosí per la sua sorprendente ed ingiustificata rassomiglianza con l’omonimo tempio situato nel Foro Romano. Originariamente, era stato dedicato all’Ercole Vincitore e fu uno dei primi edifici di Roma costruito in marmo nel II secolo a.C.

Accanto al Tempio di Vesta si trova il Tempio di Portuno, il dio romano dei porti. L’edificio si ispira chiaramente all’architettura greco-romana e risale al II secolo a.C. Fino al 1800 il tempio fu utilizzato come chiesa, dedicata a Santa Maria Egiziaca, un'ex cortigiana protettrice delle prostitute. Per abbellire la piazza, nel 1715, papa Clemente XI fece costruire da Carlo Bizzacchieri la Fontana dei Tritoni.